Matura 2014: Język włoski [ODPOWIEDZI, ARKUSZE CKE] - podstawa, rozszerzenie

KS
Matura 2014 z języka włoskiego odbędzie się 22 maja Anastazja Bezduszna
Matura 2014: Język włoski [ODPOWIEDZI, ARKUSZE CKE]. Matura 2014 z języka włoskiego rozpocznie się 21 maja o godzinie 9. Wtedy to, 16 wielkopolskich maturzystów przystąpi do podstawowego - obowiązkowego - egzaminu pisemnego z języka obcego. O godzinie 14 - dziewięcioro uczniów rozwiąże maturę rozszerzoną z języka włoskiego. W dniu matury z języka włoskiego: po godzinie 15 (podstawa) i po godzinie 20 (rozszerzenie) opublikujemy arkusze. Przykładowe odpowiedzi - do obu matur - opublikujemy po godzinie 20.

Matura 2014 z języka włoskiego na poziomie podstawowym trwa 120 minut. W tym czasie uczniowie muszą rozwiązać arkusz, który ma sprawdzić, czy uczeń rozumie teksty, które usłyszy i przeczyta, oraz czy potrafi napisać krótką wypowiedź po włosku.

ZOBACZ:
ARKUSZ JĘZYK WŁOSKI POZIOM PODSTAWOWY
TRANSKRYPCJA JĘZYK WŁOSKI POZIOM PODSTAWOWY
ARKUSZ 1 JĘZYK WŁOSKI POZIOM ROZSZERZONY
ARKUSZ 2 JĘZYK WŁOSKI POZIOM ROZSZERZONY
TRANSKRYPCJA JĘZYK WŁOSKI POZIOM ROZSZERZONY

POZIOM PODSTAWOWY

Zadanie 1.
Usłyszysz dwukrotnie komunikat radiowy. Zaznacz znakiem X, które zdania są zgodne z treścią nagrania (V – Vero), a które nie (F – Falso).

1.1. La coppia ha trovato il coccodrillo al parcheggio del supermercato. Falso
1.2. Ai poliziotti la telefonata dell’uomo è sembrata divertente. Vero
1.3. L’animale trovato era in realtà un giocattolo. Vero
1.4. Alla fine il coccodrillo è stato portato via dai poliziotti. Falso
1.5. Il testo parla di un film poliziesco. Falso

Zadanie 2.
Usłyszysz dwukrotnie pięć wypowiedzi dotyczących sposobu spędzania sobotnich wieczorów. Do każdej wypowiedzi (2.1.–2.5.) dopasuj odpowiedni nagłówek (A–F). Wpisz rozwiązania do tabeli. Uwaga: jeden nagłówek został podany dodatkowo i nie pasuje do żadnej wypowiedzi.

A. È anche bello restare a casa.
B. Una cena in due va sempre bene.
C. È importante conoscere persone nuove.
D. È divertente andare a ballare con gli amici.
E. Si dovrebbe passare il tempo in modi diversi.
F. Passare il tempo in mezzo alla natura è piacevole in ogni stagione.

2.1. F
2.2. C
2.3. D
2.4. E
2.5. A

Zadanie 3.
Usłyszysz dwukrotnie rozmowę o zdawaniu egzaminu maturalnego. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią nagrania. Zakreśl literę A, B albo C.

3.1. Giacomo Petralia
A. è aiutato nello studio da sua figlia.
B. usa Internet per prepararsi meglio.
C. si prepara all’esame mentre fa i lavori di casa.

3.2. Giacomo Petralia dà l’esame di maturità perché
A. l’ha convinto suo nipote.
B. vuole iscriversi all’università.
C. gli è sempre piaciuto studiare.

3.3. L’uomo dice che
A. fin da piccolo doveva lavorare.
B. da adolescente ha finito la scuola media.
C. da giovane aveva una memoria eccezionale.

3.4. Giacomo Petralia si interessa in particolare di
A. astronomia.
B. economia.
C. medicina.

3.5. Nell’intervista Giacomo Petralia
A. consiglia di lavorare durante gli studi.
B. critica la nuova prova di maturità in Italia.
C. spiega i motivi della sua decisione di studiare.

Zadanie 4.
Przeczytaj tekst. Zaznacz znakiem X, które zdania są zgodne z treścią tekstu (V – Vero), a które nie (F – Falso).

VIAGGIO ALL’ITALIANA
Un viaggio lungo tutta l’Italia, 3 studenti, più di 6000 chilometri percorsi con mezzi diversi, scelti non in base al prezzo ma secondo il criterio del risparmio ecologico: dalla bici al treno, alla macchina elettrica. “Viaggio all’italiana” è il primo viaggio organizzato e sponsorizzato dall’organizzazione di Confindustria. Non si tratta di una gita turistica ma di un progetto ideato per aiutare i giovani italiani che hanno paura del loro futuro.
Marco è uno studente di Economia, Carlotta studia al primo anno di Relazioni Internazionali. La coppia è stata selezionata fra 1300 aspiranti. Prima i ragazzi hanno fatto un casting interno e poi sono stati scelti dagli internauti in un concorso on-line. I due studentiviaggiatori hanno avuto un compagno: Andrea, un altro studente che, per l’occasione, si è trasformato in regista e fotoreporter. Tutti e tre a prima vista si sono trovati bene insieme e, come dicono, già il primo giorno di viaggio si sono sentiti come vecchi amici.
Questi tre studenti sono diventati subito famosi, raccontando gli incontri con personaggi ordinari che fanno cose straordinarie. Grazie a loro abbiamo potuto scoprire un’Italia ricca di storie positive: storie di gente che ha saputo fare carriera e ha trovato la strada giusta nella vita.
Obiettivo: far conoscere l’Italia dei giovani lavoratori, le loro idee, esperienze ed emozioni, presentare i loro consigli. Insomma mostrare tanti giovani che hanno deciso di restare nel nostro Paese e di costruirvi il proprio futuro. Per Marco, Carlotta e Andrea è stata la prima esperienza lavorativa. “Non solo abbiamo guadagnato dei soldi, ma anche abbiamo imparato il mestiere del giornalista. Abbiamo lavorato 24 ore su 24 e talvolta sentivamo tanta stanchezza. È stata un’esperienza bella ma molto intensa e adesso aspettiamo le nostre vacanze” raccontano.
Infatti è stato ricchissimo il calendario dei tre protagonisti di “Viaggio all’italiana”. Sono partiti dalla stazione Termini di Roma il 24 febbraio e hanno fatto la loro prima tappa a Napoli. Ed è lì che, dopo 17 giorni, i tre giovani viaggiatori hanno finito il loro giro ed oggi si sono presentati per una conferenza stampa.
adattato da www.mtvnews.it

4.1. I ragazzi, viaggiando, cercavano di risparmiare i soldi. Falso
4.2. I tre studenti si conoscevano prima di prendere parte al casting. Falso
4.3. Durante il viaggio gli studenti hanno incontrato persone famose. Falso
4.4. Per gli studenti il viaggio è stato faticoso. Vero
4.5. L’ultima tappa del loro viaggio è stata Napoli. Vero
4.6. L’articolo parla delle vacanze di tre studenti. Falso

Zadanie 5.
Przeczytaj tekst. Dobierz właściwy nagłówek (A–H) do każdej części tekstu oznaczonej 5.1.–5.7. Wpisz odpowiednią literę w każdą kratkę. Uwaga: jeden nagłówek został podany dodatkowo i nie pasuje do żadnej części tekstu.

VITA SANA
1. Sei tranquillo per la tua salute perché conduci una vita sana e pratichi lo sport? Ma hai mai pensato se l’aria intorno a te non è inquinata? Non è importante solo come vivi, ma anche dove vivi. Evita quindi i centri delle grandi città con molto traffico e i locali dove la gente fuma. Non permettere a nessuno di fumare a casa tua. Prenditi cura della natura: viaggia in tram, seleziona i rifiuti, usa prodotti ecologici.

2. Per essere in forma hai bisogno di vitamine e minerali, ma non basta bere molta acqua. Nessun alimento singolo ti può assicurare tutti gli elementi di cui hai bisogno. Il modo migliore per seguire una dieta equilibrata è evitare la monotonia. Perciò cerca di variare i cibi che mangi ad ogni pasto: così i tuoi capelli, pelle e denti saranno sani e belli.

3. Ci sono dei momenti in cui senti fame, specialmente dopo un allenamento o un altro sforzo fisico. Allora mangia una mela, una pera o una carota. La frutta contiene molti liquidi ed è dissetante. Puoi seguire questa regola: un frutto al mattino e a merenda e sempre un’insalata per pranzo e cena. Non dimenticare di lavare i prodotti prima di servirli.

4. Mangiare cibi contenenti lo zucchero può causare molti problemi. Il modo migliore per mantenere un bel sorriso è quello di usare lo spazzolino e il dentifricio quando hai finito di mangiare. Scegli il dentifricio al fluoro che ti piace: alla menta o alla frutta.

5. E dopo non mangiare più niente e non bere altri liquidi che acqua! Non avere fretta quando mangi e cerca ambienti tranquilli. Non bere troppo tè né caffè che, invece di rilassarti, alzano la pressione. Dormi almeno otto ore e alzati presto per avere più tempo per la prima colazione e per l’igiene. A scuola o al lavoro evita le situazioni stressanti e i posti rumorosi. Dopo ogni attività fisica trova almeno mezz’ora per riposare.

6. Anche se corri, fai ginnastica o lunghe passeggiate, non dimenticare che il corpo non elimina tutte le sostanze nocive. La cosa peggiore per la tua salute sono le sigarette che causano diverse malattie, rovinano i denti e la pelle. Se non puoi smettere con questa cattiva abitudine, chiedi aiuto al tuo medico. Impara a dire di no a chi ti offre una sigaretta.

7. Questo consiglio è importante se fa caldo o se prima hai fatto molta attività fisica. Quando hai sete il tuo corpo ti manda un messaggio importante. In questo caso l’acqua va bene, ma puoi scegliere tra tanti prodotti diversi: latte, succhi di frutta o tè. Anche se progetti una giornata tranquilla, non dimenticare di avere sempre con te una bottiglia di qualche bibita.

A. Mangia frutta e verdura!
B. Scegli cibi di tipo diverso!
C. Cerca di vivere con calma!
D. Vivi in un ambiente pulito!
E. Bevi liquidi in abbondanza!
F. Fai attività fisica ogni giorno!
G. Lavati i denti dopo ogni pasto!
H. Assolutamente evita di fumare!

5.1 D
5.2 B
5.3 A
5.4 G
5.5 C
5.6 H
5.7 E

Zadanie 6.
Przeczytaj tekst. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią tekstu. Zakreśl literę A, B, C albo D.

GELATO – CHE BONTÀ!
Se chiedi ai bambini chi ha inventato il gelato, rispondono che sono stati gli eschimesi. Ma ovviamente questo dolce doveva nascere in un paese caldo: infatti gli antichi romani mangiavano “nivatae potiones” – veri e propri dessert freddi. Però prima di loro ci avevano pensato gli ebrei. La più antica informazione sul gelato si trova nella Bibbia, nella scena in cui Isacco offre ad Abramo del latte con la neve. Invece in Sicilia fin dal XII secolo c’era l’uso di produrre neve ghiacciata per farne dei gelati e granite durante l’estate.

Le montagne dell’isola offrivano molti luoghi per la raccolta della neve. In questo erano specializzati i “nivalori”. D’inverno salivano in montagna per accumulare la neve che poi, in estate, raccoglievano e trasportavano in città sui muli. Dopo, la loro neve era comprata dai produttori che ne facevano un tipo di gelato.

Il ricordo di questa tradizione si conserva nella Festa della Neve di Polizzi dove ogni terza domenica di luglio è possibile gustare granite e gelati prodotti con la neve. I preparativi cominciano a gennaio, soltanto che la neve non è più conservata in montagna ma in speciali frigoriferi. In primavera si raccolgono le fragole e i primi limoni. Si usano anche i frutti di bosco che a settembre vengono messi sotto zucchero e così aspettano l’arrivo dell’estate. Tutto come una volta. Purtroppo quest’anno la festa non ci sarà perché d’inverno è caduta poca neve. Il suo futuro è quindi incerto, anche se c’è la proposta di spostarla al Nord, nelle zone più fredde dell’Italia.

Ma la Sicilia è l’isola del gelato anche per altre ragioni. Nel 1651 è nato a Palermo Francesco Procopio. Questo siciliano ha aperto a Parigi il suo caffè portando per la prima volta i sorbetti in Francia. Era un bar tipico: Procopio vi serviva, oltre al caffè, granite e sorbetti dai nomi bellissimi, come fior di cannella o fior d’arancia. Le signore sceglievano volentieri il gusto alla crema grazie a cui, come si credeva, la loro pelle diventava più bianca e fresca. Chi si fermava nel caffè poteva gratuitamente leggere giornali e riviste oppure avere a basso prezzo penne per scrivere e carta. Per questo il locale è diventato luogo d’incontro di artisti e di famosi personaggi della cultura europea.

Inoltre Procopio ha perfezionato la produzione del gelato dell’epoca. Seguendo i suoi consigli anche altri gelatieri hanno cominciato ad usare lo zucchero invece del miele, e il sale per far durare più a lungo la neve. L’uso dell’uovo, e poi della panna, è arrivato un secolo dopo, ed è grazie a questi elementi che il gelato di oggi resta così gustoso.

Grazie a Procopio il gelato si è diffuso in tutta l’Europa. Attualmente la produzione del gelato si svolge in tutto il mondo e il numero dei gusti cresce. La sua evoluzione non è sempre andata nella direzione giusta e oggi è sempre più difficile trovare del buon gelato. Colori vivaci e una consistenza troppo cremosa sicuramente non sono le caratteristiche del gelato tradizionale. Allora, come fare a riconoscerlo? Se dopo aver mangiato un gelato avete voglia d’acqua, potete avere dubbi che si tratti davvero di un prodotto fatto nel modo tradizionale. È però vero che il gelato “moderno” contiene meno zucchero ed è quindi più consigliato a chi vuole mantenere la linea.
adattato da Air One magazine

6.1. Secondo l’articolo, gli inventori del gelato erano
A. ebrei.
B. siciliani.
C. eschimesi.
D. antichi romani.

6.2. I “nivalori” erano
A. produttori del gelato di neve.
B. posti di raccolta della neve.
C. gelati fatti di neve.
D. venditori di neve.

6.3. La Festa della Neve si svolge in
A. estate.
B. inverno.
C. autunno.
D. primavera.

6.4. Nel caffè di Procopio si potevano comprare
A. giornali e riviste.
B. penne e fogli di carta.
C. fiori e piante da frutta.
D. creme e prodotti cosmetici.

6.5. Per la produzione del gelato Procopio consigliava di usare
A. il sale.
B. il miele.
C. le uova.
D. la panna.

6.6. Il gelato tradizionale è diverso da quello moderno perché
A. ha un colore più intenso.
B. risulta meno ingrassante.
C. causa meno sete.
D. è più cremoso.

6.7. L’autore dell’articolo vuole
A. dare la ricetta di un famoso dessert di gelato.
B. invitare a partecipare ad una fiera del gelato.
C. descrivere una nuova gelateria.
D. raccontare la storia del gelato.

POZIOM ROZSZERZONY
CZĘŚĆ I

STOSOWANIE STRUKTUR LEKSYKALNO-GRAMATYCZNYCH

Zadanie 1.
Przeczytaj tekst. Uzupełnij każdą lukę (1.1.–1.6.) jednym wyrazem, przekształcając wyraz podany w nawiasie tak, aby otrzymać logiczny i gramatycznie poprawny tekst. Wymagana jest pełna poprawność ortograficzna wpisywanych wyrazów.

HYDROSPEED
Questo sport estremo è nato in Francia pochi anni fa ed è molto 1.1. (diffondere) Diffuso anche in Italia. Il nuoto classico unito alle discipline come il kayak crea un cocktail unico che permette di affrontare in prima persona la corrente del fiume. L’hydrospeed consiste nella 1.2. (discendere) discesa lungo fiumi e torrenti, ma non in barca: il nuotatore sta sdraiato a pancia in giù su una specie di bob che ha la stessa forma dei bob da neve usati dai bambini. Ogni tanto, se è possibile, si effettua un salto.
Questo sport è più 1.3. (fatica) faticoso del kayak perché l’atleta è quasi completamente sommerso nell’acqua e il corpo perde calore in breve tempo. Chi vuole provare questa disciplina deve avere resistenza fisica e una notevole forza muscolare.
Molto importante è essere 1.4. (compagnia) accompagnati da un esperto in grado di valutare la pericolosità dei salti. Comunque i salti non devono mai superare i 2 o 3 metri di 1.5. (alto) altezza ed è sempre necessario conoscere bene il corso d’acqua per evitare sorprese.
Fondamentale è vestirsi 1.6. (adeguato) adeguatamente: si indossa una muta, un giubbotto salvagente e un casco che protegge la testa.
adattato da www.giroscopio.com

Zadanie 2.
Przetłumacz na język włoski podane w nawiasach fragmenty, tak aby otrzymać logiczne i gramatycznie poprawne zdania. Wymagana jest pełna poprawność ortograficzna wpisywanych fragmentów zdań.

2.1. È una storia interessante, ma (opowiem wam ją) Ve la racconterò (racconto) un’altra volta.
2.2. Marcello era distratto, altrimenti (odpowiedziałby) avrebbe risposto a tutte le domande.
2.3. Il signor Verdi (już miał wyjść) stava per uscire, quando ha sentito squillare il telefono.
2.4. Questa è la risposta (której jestem pewny) di cui ne sono sicuro (di cui sono certo).

Zadanie 3. WYPOWIEDŹ PISEMNA
Wypowiedz się na jeden z trzech poniższych tematów. Wypowiedź powinna zawierać od 200 do 250 słów i spełniać wszystkie wymogi typowe dla formy wskazanej w poleceniu. Zaznacz wybrany temat, zakreślając jego numer.

Zadanie 4.
Usłyszysz dwukrotnie wypowiedź na temat turyńskiego metra. Zaznacz znakiem X, które zdania są zgodne z treścią nagrania (V – Vero), a które nie (F – Falso).

4.1. Il primo tratto della metropolitana di Torino è stato aperto in occasione delle celebrazioni dell’Unità d’Italia. Falso
4.2. I costruttori sono stati sorpresi dalla presenza dei resti archeologici. Falso
4.3. I treni della metro torinese sono guidati esclusivamente dai computer. Vero
4.4. Nonostante le scomodità legate ai lavori in corso, i torinesi non si lamentano della metropolitana. Vero
4.5. L’autore critica la lentezza della costruzione della metropolitana torinese. Vero

Zadanie 5.
Usłyszysz dwukrotnie pięć informacji na temat mowy ciała. Do każdej informacji (5.1.–5.5.) dopasuj właściwy nagłówek (A–F). Wpisz rozwiązania do tabeli. Uwaga: jeden nagłówek został podany dodatkowo i nie pasuje do żadnej informacji.

A. Ricordati che gli occhi parlano!
B. Osserva i gesti dell’interlocutore!
C. Trova la posizione ideale del corpo!
D. Non dimenticarti di muovere la testa!
E. Non grattarti durante la conversazione!
F. Stai attento alla mimica della tua faccia!

5.1 C
5.2 D
5.3 F
5.4 A
5.5 B

Zadanie 6.
Usłyszysz dwukrotnie wywiad z dziennikarzem, Pinem Strabioli. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią nagrania. Zakreśl literę A, B, C albo D.

6.1. Pino Strabioli ha fatto il programma Cominciamo Bene Prima perché
A. sentiva la passione per il teatro.
B. voleva parlare della pittura italiana.
C. amava viaggiare da una città all’altra.
D. si interessava delle tradizioni gastronomiche.

6.2. Il programma è realizzato bene perché
A. fa ridere gli spettatori.
B. parla delle star americane.
C. presenta i fatti in modo dettagliato.
D. dà le informazioni in maniera semplice.

6.3. Pino Strabioli dice che il programma Grande Fratello
A. continua ad essere originale.
B. è diventato noioso con il tempo.
C. suscita nel pubblico emozioni negative.
D. permette ai partecipanti di cambiare vita.

6.4. Secondo Pino Strabioli, una volta la tv
A. mandava in onda più programmi educativi.
B. voleva come oggi divertire il pubblico.
C. dava molto spazio ai politici.
D. era meno professionale.

6.5. Nell’intervista Pino Strabioli
A. critica le scelte del pubblico italiano.
B. descrive i miglioramenti nella tv italiana.
C. analizza l’attuale situazione della tv italiana.
D. consiglia i programmi da vedere di sera alla tv italiana.

ROZUMIENIE PISANEGO TEKSTU I ROZPOZNAWANIE STRUKTUR LEKSYKALNO-GRAMATYCZNYCH

Zadanie 7.
Przeczytaj tekst. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią tekstu.
Zakreśl literę A, B, C albo D.

VILLA SIEMENS
L’unico segreto rimasto della super villa, situata nel quartiere di Forte dei Marmi, è il suo
prezzo di vendita. Si parla di venti milioni di euro, ma è solo un’ipotesi. Per il resto, Villa
Siemens, dimora ottocentesca della famiglia Siemens, è un libro aperto, quasi un museo
da ammirare in fotografia o, con un po’ di fortuna, chiedendo agli attuali proprietari, durante
una breve visita. I rappresentanti della famiglia non ci abitano più. La nascita e il tramonto
della loro fortuna in Italia sono stati descritti in una pubblicazione messa a disposizione di tutti
nella biblioteca comunale. Gli attuali proprietari della villa una volta pensavano di aprirci
un albergo di lusso, ma alla fine, non essendo pratici del settore, hanno preferito investire
in un altro affare.

Immersa in un parco di 4500 metri quadrati con campo da tennis, piscina e sei posti auto coperti, la villa misura 850 metri quadrati con decine di stanze dislocate su tre livelli. I piani superiori sono raggiungibili con un ascensore, cosa rara negli edifici dell’epoca. Al piano terra si trova un ampio ingresso che conduce ad una sala dove, volendo, si potrebbe piazzare un tavolo da biliardo – informa il venditore. – Sullo stesso piano si trovano anche cinque camere da letto con cinque bagni, la cucina ed altri locali accessibili anche dal giardino. Al primo piano si trovano la camera da letto padronale, uno studio, un salone con biblioteca, una cucina secondaria con sala da pranzo. All’ultimo piano vi sono altre stanze, attualmente disusate. In mancanza del terrazzo il visitatore deve accontentarsi dell’indimenticabile panorama che si offre dalle finestre.

Il soffitto del salone, così come le altre zone affrescate della casa – precisa ancora il venditore – riporta gli elementi decorativi tipici dell’Art Nouveau arrivata in Italia dalla Francia. I dipinti sono attribuibili ll’artista tedesco Holdebrand proveniente dalla stessa città dei Siemens, spesso ospite della famiglia durante le sue vacanze italiane. Vi giungeva passando per Parigi da dove portava le ultime novità. Inoltre gli affreschi assomigliano molto a quelli che possiamo trovare nella villa di cui Holdebrand era proprietario, situata nei pressi di Dresda. Delle sue opere si parla in modo dettagliato nel libro dedicato a Villa Siemens.

La scritta all’entrata della villa porta la data del 26 aprile 1914. Il venditore ci spiega il perché: i Siemens, prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, erano per Forte dei Marmi una dinastia industriale. Comunemente venivano chiamati baroni, ma nonostante le loro aspirazioni non hanno mai ottenuto un titolo aristocratico ufficiale. Sono riusciti però, grazie a vaste conoscenze, a trasformare l’allora oscura località marina in comune autonomo. Quel giorno memorabile hanno ricevuto dal sindaco il titolo di primi cittadini di Forte dei Marmi. Purtroppo, poco dopo quella data, la saga è finita e la famiglia ha abbandonato il nostro Paese per non tornarci più. La villa è stata comprata da un italiano e negli anni i proprietari si sonosusseguiti sino a quelli attuali.
adattato da www.corriere.it

7.1. Attualmente Villa Siemens è
A. una casa privata.
B. un albergo di lusso.
C. una biblioteca comunale.
D. un museo della fotografia.

7.2. Secondo la descrizione, la villa
A. ha soltanto un’entrata.
B. è provvista di un ascensore.
C. dispone di una sala da biliardo.
D. offre una bella vista dal terrazzo.

7.3. Holdebrand era
A. uno dei proprietari della villa.
B. amico della famiglia Siemens.
C. autore di un libro su Villa Siemens.
D. un artista proveniente dalla Francia.

7.4. Il 26 aprile 1914 i membri della famiglia Siemens
A. hanno ottenuto il titolo di baroni.
B. hanno lasciato per sempre l’Italia.
C. hanno venduto la villa ad un italiano.
D. hanno ricevuto un titolo dal sindaco della città.

Zadanie 8.
Przeczytaj tekst, z którego usunięto pięć zdań. Dobierz brakujące zdania, tak aby otrzymać logiczny i spójny tekst. W każdą lukę (8.1.–8.5.) wpisz literę, którą oznaczone jest brakujące zdanie (A–F). Uwaga: jedno zdanie zostało podane dodatkowo i nie pasuje do tekstu.

MIRACOLO ECOLOGICO: ACQUA DAI RIFIUTI
Nel mondo manca l’acqua ed è possibile che se continuiamo a sprecarla, tra poco non ne basti per tutti. Perciò gli scienziati cercano un metodo per produrla… da quello che noi buttiamo nella pattumiera.

Trasformare i rifiuti in acqua pulita? 8.1. C. Ma ora, grazie a un’invenzione coreana acquistata dall’azienda italiana Eco Wiz, l’operazione è realizzabile. È una cosa molto semplice: all’inizio i rifiuti organici vengono “serviti in pasto” ai batteri allevati in un laboratorio. 8.2. A. Non è consigliato usarla in cucina, ma quest’acqua può servire senza dubbio per fare le pulizie, per fare il bucato o per annaffiare le piante
nei giardini. 8.3. F. Così è possibile evitare l’uso dei prodotti chimici che danneggiano la loro qualità. La formula offre non solo vantaggi per l’ambiente naturale, ma anche un risparmio economico: chi deciderà di investire in questa “scatola magica” avrà l’acqua quasi gratis. 8.4. E. È una quantità sorprendente. Sono anche bassi i costi di manutenzione, perché la costruzione è poco complicata. Ovviamente il meccanismo è pensato per gli alberghi, i centri commerciali o grandi attività industriali, ma si potrebbe installarlo anche nelle case private. 8.5. B. Si tratterebbe di un bel passo in avanti, specialmente se si pensa che oggi ogni italiano medio consuma 200 litri d’acqua al giorno.
adattato da www.corriere.it

A. Poi questi microorganismi in poco tempo trasformano tutto in acqua pulita.
B. Oggi il suo uso è ancora poco popolare, ma è sicura la sua futura applicazionedomestica.
C. All’apparenza un processo del genere potrebbe sembrare impossibile.
D. Nonostante ciò il macchinario viene già utilizzato in un albergo di Singapore.
E. Infatti, da una tonnellata di rifiuti se ne potranno ottenere mille litri.
F. In più, è ricca di elementi organici utili per migliorare lo stato dei terreni agricoli.

Zadanie 9.
Przeczytaj tekst. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, tak aby otrzymać logiczny
i gramatycznie poprawny tekst. Zakreśl literę A, B, C albo D.

GLI SCORPIONI IN ITALIA
Gli scorpioni sono animali velenosi e nessuno di noi vorrebbe trovarsene uno davanti. Fortunatamente le specie presenti in Italia, pur 9.1. ______ di veleno, sono inoffensive. I nostri scorpioni raramente sono aggressivi nei confronti dell’uomo e in caso di morso gli effetti sono inferiori alla puntura di un’ape.

Gli scorpioni italici sono carnivori e predatori come i ragni. Mangiano tutto ciò che 9.2. ______ dimensioni e capacità permettono. Si nutrono di zanzare, mosche e scarafaggi. Vivono benissimo con un pasto 9.3. ______ settimana e possono rimanere senza cibo per mesi.

Timidi e di abitudini rigorosamente notturne, di giorno stanno nascosti sotto le pietre. Anche se sono considerati aggressivi, gli scorpioni non sono affatto desiderosi di pungere, 9.4. ______, il fatto stesso di averli scoperti li terrorizza quasi fino a p aralizzarli. La fuga,infatti, è l’arma difensiva più usata dagli scorpioni italici.

Purtroppo l’arrivo incontrollato di scorpioni pericolosi, solitamente di origine tropicale, potrebbe modificare questo comportamento. Un esempio è la notizia riportata dal Tgcom, relativa a 9.5. ______ che è accaduto all’aeroporto di Malpensa come conseguenza di attività commerciali con paesi extraeuropei. Sicuramente arrivati con un carico di merce proveniente da Nairobi, 9.6. ______ passeggiare tranquillamente nel deposito cargo tre esemplari di Parabuthus granulatus. Il morso di questa specie può uccidere e in Italia non esiste antidoto perché questo scorpione è diffuso solo in alcune zone del Continente Nero.
adattato da www.lucianoschiazza.it

9.1.
A. disposti
B. disporre
C. dispongano
D. disponendo

9.2.
A. la loro
B. il loro
C. le loro
D. i loro

9.3.
A. alla
B. nella
C. della
D. sulla

9.4.
A. anzi
B. invece
C. eppure
D. purché

9.5.
A. questo
B. questa
C. quello
D. quella

9.6.
A. sono notati
B. saranno notati
C. sarebbero notati
D. sono stati notati

MATURA 2014 - TU ZNAJDZIESZ WSZYSTKO: TERMINY, PRZECIEKI, ARKUSZE, ODPOWIEDZI

Ci uczniowie, którzy wybrali maturę 2014 z języka włoskiego na poziomie rozszerzonym, dodatkowo wykażą się wiedzą i umiejętnościami leksykalno-gramatycznymi oraz dłuższą wypowiedzią pisemną.

MATURA 2014: JĘZYK WŁOSKI - PRZYKŁADOWE ODPOWIEDZI:

Odpowiedzi zamieścimy tutaj zaraz po tym, jak przekażą je nam poznańscy nauczyciele.

Możesz wiedzieć więcej! Kliknij i zarejestruj się: www.gloswielkopolski.pl/piano

Tak wygląda pierwszy, polski samochód elektryczny, Izera

Wideo

Komentarze 17

Komentowanie artykułów jest możliwe wyłącznie dla zalogowanych Użytkowników. Cenimy wolność słowa i nieskrępowane dyskusje, ale serdecznie prosimy o przestrzeganie kultury osobistej, dobrych obyczajów i reguł prawa. Wszelkie wpisy, które nie są zgodne ze standardami, proszę zgłaszać do moderacji. Zaloguj się lub załóż konto

Nie hejtuj, pisz kulturalne i zgodne z prawem komentarze! Jeśli widzisz niestosowny wpis - kliknij „zgłoś nadużycie”.

Podaj powód zgłoszenia

L
LV9HboD1wXy

That's more than seselbin! That's a great post!

S
Sylwia

Wg mnie też ma być falso ( w 4.5 ) i tak zaznaczyłam na maturze. Mam nadzieję, że to po prostu na stronie wkradł się błąd.

50-latka.

Młodzież bardzo elegancko i odświętnie ubrana a pani pedagog tak jakby wychodziła na po zakupy.

I
Ina

Wg mnie też powinno być falso w 4.5. A czy nie sądzicie, że w pierwszym zadaniu mogłoby być "accompagnato"?

M
Magda

według mnie też

M
Magda

Dzisiaj już zmienili,ale jeszcze wczoraj w 6.1 było zaznaczone B. Chyba ktoś się pomylił...

M
Małgosia

Wg mnie 4.5 jest falso

j
jaca

Zgadzam się z opinią, że lektor (męski) był fatalny. OKE powinno jednak zainwestować w profesjonalnego aktora z prawidłową dykcją. Z mniejszym wysiłkem zrozumiałbym dialekt neapolitano niż szanownego lektora.

S
Sylwia

Hej. No właśnie A jest zaznaczone :)

S
Sylwia

Dzięki bardzo za odpowiedzi. A swoją drogą wyczytałam, że 650 osób w tym roku zdaje maturę z włoskiego a tu tylko kilka osób się odezwało :) A gdzie reszta? ;)

K
Kate

rozszezrzenie: czy w zadaniu 4, w piątym zdaniu ma być vero czy falso?

M
Malgorzata

Czy aby na pewno odpowiedź 6.1 to B? Nie A przypadkiem?

a
aniaa

Według mnie lektor był okropny, zupełnie do niczego.

w
wik

Na rozszerzeniu facet okrutnie czytał,dobrze że było 2 czytanie to dało radę..a ja znam perfekcyjnie włoski bo uczyłam się tam i wychowywalam i bylo mi trudno go zrozumiec

m
moi

Facet strasznie niewyraźnie mówił, na tle poprzednich lat - masakra.

Dodaj ogłoszenie

Wykryliśmy, że nadal blokujesz reklamy...

To dzięki reklamom możemy dostarczyć dla Ciebie wartościowe informacje. Jeśli cenisz naszą pracę, prosimy, odblokuj reklamy na naszej stronie.

Dziękujemy za Twoje wsparcie!

Jasne, chcę odblokować
Przycisk nie działa ?
1.
W prawym górnym rogu przegladarki znajdź i kliknij ikonkę AdBlock. Z otwartego menu wybierz opcję "Wstrzymaj blokowanie na stronach w tej domenie".
krok 1
2.
Pojawi się okienko AdBlock. Przesuń suwak maksymalnie w prawą stronę, a nastepnie kliknij "Wyklucz".
krok 2
3.
Gotowe! Zielona ikonka informuje, że reklamy na stronie zostały odblokowane.
krok 3