Matura 2015: Język WŁOSKI poziom podstawowy dla TECHNIKUM [ODPOWIEDZI, ARKUSZE CKE]

KAEF, AB, KS
Matura 2015: Język WŁOSKI poziom podstawowy dla TECHNIKUM [ODPOWIEDZI, ARKUSZE CKE] Waldemar Wylegalski
Matura 2015: Język WŁOSKI poziom podstawowy dla TECHNIKUM [ODPOWIEDZI, ARKUSZE CKE] - to wszystko znajdziecie dzisiaj na naszej stronie. Teraz już dajemy Wam arkusze CKE i TRANSKRYPCJĘ NAGRAŃ. Kiedy nasi eksperci przygotują ODPOWIEDZI, dołączymy je do tego materiału. Z nami sprawdzicie, jak poszła Wam matura 2015 z języka włoskiego podstawa dla TECHNIKUM.

***

Matura 2015: Język WŁOSKI poziom podstawowy dla TECHNIKUM - ODPOWIEDZI
Już teraz możecie jeszcze raz obejrzeć arkusze CKE z języka włoskiego. Nasi eksperci pracują nad odpowiedziami dla Was. Z nami sprawdzicie, jak poszła Wam matura 2015 z języka włoskiego podstawowa dla TECHNIKUM. Mamy nadzieję, że doskonale!

Transkrypcja do zadania 1.

Siete dei viaggiatori nervosi in aereo? Avete paura dell’altezza e non siete amanti del vuoto? Allora ascoltate bene la notizia e non prendete mai questo nuovo volo della compagnia aerea Virgin! A tutti gli altri invece che hanno coraggio e vivono nel Regno Unito, dico di provarlo assolutamente. Anche perché l’offerta della compagnia si limita solo a questo paese e non arriverà tanto presto in Italia!

Gli ingegneri della Virgin hanno costruito un aereo con un pavimento di vetro per dare ai passeggeri una vista panoramica sulla Terra. L’esperienza si chiama “passeggiare nell’aria” e ultimamente viene molto pubblicizzata. L’aereo vola una volta al giorno in Scozia e ha un permesso speciale per volare sopra il lago di Loch Ness, per offrire una vista unica del paesaggio scozzese. Quindi potete sentire emozioni simili a quelle che offrono alcuni sport estremi.

L’aereo è comodissimo, identico allo standard Airbus; l’unica differenza è lo speciale pavimento di vetro dentro. Il costo del biglietto è lo stesso dei voli normali di quella linea, anche se, almeno per noi italiani, è ancora piuttosto caro. E poi, in Gran Bretagna si rischia di viaggiare con la nebbia o con tante nuvole! In tal caso, ovviamente, è meglio prendere un volo normale.
adattato da www.viaggi-lowcost.info

Zadanie 1.
Usłyszysz dwukrotnie komunikat radiowy. Zaznacz znakiem X, które zdania są zgodne z treścią nagrania (V – Vero), a które nie (F – Falso).

1.1. L’autore del testo consiglia di prendere il nuovo aereo ai passeggeri che hanno paura di volare.V/F
1.2. Tra poco il nuovo tipo di aereo volerà anche nelle città italiane.V/F
1.3. Durante il volo i passeggeri possono vedere la Terra direttamente sotto i loro piedi.V/F
1.4. Il prezzo del biglietto è uguale a quello dei soliti voli di linea.V/F
1.5. Il testo pubblicizza un’agenzia di viaggi.V/F
ODPOWIEDŹ:
1.1F
1.2F
1.3V
1.4V
1.5V

Transkrypcja do zadania 2.
2.1.
Quando avevo quattordici anni, all’inizio di giugno, mi sono trasferito a Torino dove viveva un mio zio che faceva il benzinaio. Ho lavorato da lui per guadagnare qualche soldino. Lui era simpatico, ma non mi lasciava far benzina perché ero troppo piccolo. Peccato, perché così avrei potuto guadagnare di più. Invece potevo solo lavare i vetri delle macchine. I clienti mi davano un euro, alcuni anche due. Voi riderete, ma ho messo da parte cinquecento euro che allora erano tanti soldi per me. Quando sono ritornato al mio paesino mi sentivo ricco!
2.2.
Al liceo ho lavorato per un po’ come cameriera. È stato durante le ferie, ma mi alzavo tutti i giorni alle sei per cominciare alle sette. Poi, passavo tutto il giorno in piedi perché al bar c’era sempre tanta gente. Molti clienti erano scortesi, il mio capo era antipatico, i colleghi proprio terribili. Dopo una settimana sono scappata e ho trovato un posto in una gelateria.
Mi è piaciuto abbastanza e così ci ho lavorato ancora un mese.
2.3.
Il mio primo lavoro è stato immediatamente dopo la maturità. Lavoravo all’aeroporto di Ciampino e dovevo comunicare le partenze e gli arrivi, ovviamente tutto anche in inglese. A volte dovevo dire che era necessario ritardare la partenza e spiegare quali erano le cause tecniche del problema. Alcuni comunicati dovevano essere in tedesco e in francese. Insomma, era un lavoro piuttosto serio per un neodiplomato.
2.4.
Ho fatto per un anno la babysitter. I genitori del bambino viaggiavano molto per lavoro. A volte rimanevo con il piccolo fino a tardi o anche per la notte. Ma non mi lamento, perché occupandomi di lui, ho imparato tante cose sui bambini. Adesso sono esperta: so come organizzare diversi giochi e come parlare con i più piccoli. Questo mi servirà perché dopo gli studi voglio fare la maestra alle elementari. È il mio progetto, da sempre.
2.5.
Come primo lavoro ho dovuto sostituire una segretaria che si era sentita male ed è finita in ospedale. È stato un lavoro tutto sommato semplice, e sono rimasto colpito dalla cordialità e disponibilità di tutti i lavoratori. Ero giovane e non parlavo neanche una lingua straniera, ma tutti erano sempre pronti ad aiutarmi. Non ricordo quanto ho preso alla fine del mese, ma era pochissimo. Comunque ne valeva la pena, perché i miei colleghi erano fantastici!
adattato da www.forum.motorionline.com

Zadanie 2.
Usłyszysz dwukrotnie wypowiedzi pięciu młodych osób na temat ich pierwszej pracy. Do każdej wypowiedzi (2.1.–2.5.) dopasuj właściwe zdanie (A–F). Wpisz rozwiązania do tabeli. Uwaga: jedno zdanie zostało podane dodatkowo i nie pasuje do żadnej wypowiedzi.

A. Ho conosciuto colleghi simpatici.
B. Mi sono servite le lingue straniere.
C. Il mio primo lavoro non mi è piaciuto.
D. Il mio guadagno era soddisfacente per me.
E. Grazie al mio lavoro ho potuto viaggiare molto.
F. Ho guadagnato un’esperienza positiva per il futuro lavoro.

ODPOWIEDŹ:
2.1 D
2.2 C
2.3 B
2.4 F
2.5 A

Transkrypcja do zadania 3.
Oggi parliamo con Kasia Wesołowska, bellissima polacca che vive e fa carriera di modella e attrice in Italia. Da una decina d’anni è anche, o forse soprattutto, una mamma felice.
Kasia, cosa porta con sé quando lascia la Polonia?

Adesso ogni volta che parto dalla Polonia, prendo qualcosa con me: album fotografici, qualche mobile... L’ultima volta ho scelto la tazza azzurra di mia nonna. La prima volta sono partita a diciassette anni con un pullman; avevo un contratto con un’agenzia di modelle a Milano. Oltre ad un paio di vestiti, avevo messo in valigia solo un elefantino di peluche con cui dormivo da bambina. Ora ci gioca mia figlia Marta che ha cinque anni. Quando la guardo giocare con questo elefantino, mi ricordo che dobbiamo dare ai nostri figli soprattutto la libertà, come avevano fatto i miei quella volta.
Viaggia spesso per lavoro. Che cosa non dimentica mai di mettere nella borsa?
Un libro. Quando andavo a scuola non amavo leggere e a papà dispiaceva. Ho scoperto l’amore per la lettura da quando ho cominciato a spostarmi spesso. Quando non devo viaggiare, leggo di sera, sul divano. Non guardo mai la tv, da adolescente invece lo facevo troppo spesso. Forse perché non avevo con chi uscire di sera... Quindi non bisogna forzare i figli a leggere, a fare cose che amiamo noi genitori: permettiamogli di scoprire questi piaceri da soli.
Che cosa dice alle mamme e ai papà delle ragazze che sognano di fare carriera
nel mondo dello spettacolo?

Di aiutarle e di non preoccuparsi: noi modelle siamo persone normali. Per esempio io non sono ossessionata dalla moda, dallo stile classico o moderno. Quando non devo vestire elegante per lavoro, indosso felpa, jeans e scarpe da tennis, anche se scelgo vestiti firmati per motivi di qualità, ovviamente. Ma se vostra figlia a quindici anni porta sempre i tacchi alti ed esagera con la moda, parlate con lei e cercate di spiegare le cose con calma.
Qual era il suo sogno da bambina?
Da piccoli vogliamo imitare i nostri genitori. Mia figlia gioca a fare l’attrice. Io dicevo sempre: “Voglio essere come papà”. Lui era un capitano dell’aeronautica, allora pilotava gli aerei, volava tra diverse città polacche. Sognavo di imitarlo, di portare l’uniforme, avere le medaglie! Poi, come sapete, ho scelto una strada diversa. Quindi non dovete essere tristi quando vostro figlio, invece di fare il medico, sceglie di essere un cuoco. Se amerà questo mestiere, troverà la felicità.
adattato da www.iodonna.it

Zadanie 3.
Usłyszysz dwukrotnie rozmowę z modelką Kasią Wesołowską. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią nagrania. Zakreśl literę A, B albo C.

3.1. Kasia Wesołowska per il suo primo viaggio in Italia ha preso
A. la tazza della nonna.
B. delle foto di famiglia.
C. il suo giocattolo preferito.
3.2. Quando la modella frequentava la scuola
A. leggeva volentieri.
B. la sera usciva con gli amici.
C. guardava molto la televisione.
3.3. Nel tempo libero Kasia Wesołowska porta
A. abiti in stile classico.
B. scarpe con i tacchi alti.
C. vestiti comodi, di marca.
3.4. Da piccola la ragazza sognava di diventare
A. pilota.
B. attrice.
C. medico.
3.5. Kasia Wesołowska dà consigli
A. alle future modelle.
B. ai genitori degli adolescenti.
C. alle persone che non riescono a fare carriera.

ODPOWIEDŹ:
3.1 C
3.2 C
3.3 C
3.4 A
3.5 C

ROZUMIENIE PISANEGO TEKSTU
Zadanie 4.
Przeczytaj tekst. Z podanych odpowiedzi wybierz właściwą, zgodną z treścią tekstu. Zakreśl literę A, B, C albo D.

MANGIARE A NAPOLI
Siete a Napoli e pensate dove andare a mangiare? Ovviamente ci sono tante offerte per i turisti. Ma questa volta non chiedetevi “dove si mangia meglio”, ma “dov’è meglio mangiare?” Vi consiglio tre offerte davvero speciali. Sto parlando della pizza “oggi a sette”, del “caffè sospeso” e del “gelato buono”. Di cosa si tratta?

Nel primo caso si potrebbe pensare ad un menù a sette euro, oppure che se si mangia in sette persone l’offerta ci dà diritto a uno sconto. O forse pensate che la settima pizza sia gratis? Niente di tutto ciò. La formula della pizza “oggi a sette” è stata inventata dalla pizzeria Sorbillo subito dopo la guerra, quando c’era tanta gente povera. Sorbillo permetteva a queste persone di prendere una pizza e di pagare il conto dopo una settimana. Dopo più di sessant’anni, c’è sempre bisogno dell’“oggi a sette”. In realtà l’offerta non è mai finita, ma con la recente crisi economica, cioè da più o meno cinque anni, è ancora più popolare. E Sorbillo vuole sempre aiutare i cittadini. Il proprietario dice che per adesso tutti i clienti sono ritornati a pagare. Tuttavia, aggiunge, ci sono molti furbi che approfittano della situazione, anche se non ne hanno bisogno. Ma non si lamenta dei soldi perché l’affare va benissimo: i napoletani non vivono senza la pizza e poi ci sono i turisti che sul cibo non risparmiano mai. È dunque un’iniziativa bellissima che, se copiata da tutte le pizzerie, potrebbe servire a tanti bisognosi.

Il “caffè sospeso”, invece, è un’idea che era stata abbandonata e ultimamente ripresa da alcuni bar, soprattutto nelle periferie. Anche il bar Gambrinus, che si trova nella zona più lussuosa della città, ci propone questa iniziativa. È una caffetteria storica, in pieno centro, un locale elegantissimo, frequentato dalle star napoletane. Il Gambrinus offre ai propri clienti la possibilità di pagare due caffè e di berne uno, lasciando il secondo alle persone senza soldi che entreranno dopo. Infatti, dopo il mezzogiorno cominciano le visite delle persone che non si fermano al bar, ma che ne escono subito con una tazza di carta senza pagare un euro. Alcuni nella seconda mano tengono un cornetto, anche quello “sospeso” da qualche cliente più generoso.

Spero che anche la gelateria di Piazza Garibaldi tra poco diventi famosa in tutta la città. Non solo per i suoi gelati che hanno gusti diversissimi, dalla nocciola al caffelatte, dalla fragola al limone, ma anche per le sue iniziative. Quest’anno offre il “gelato buono”. E siccome il proprietario ama il verde, anche i gelati di questo colore sono “speciali”. Se ordinate il gelato alla menta o al pistacchio, potete aiutare i bambini poveri della scuola vicina: il 10% del prezzo andrà a loro. Se fino ad oggi prendevate sempre il fior di latte e il cioccolato, ora dovete cambiare i vostri gusti!

Quella di cui vi racconto è, come vedete, la Napoli di cui le televisioni e i giornali non parlano. Una Napoli che però esiste, è reale. La Napoli che ci piace, quella generosa, nobile e altruista. Perciò, forza, cari turisti, andate a Napoli, passate al Gambrinus e “sospendete” un caffè, prendete un gelato veramente “buono”, cercate altre belle iniziative. Sono le piccole cose che cambiano il mondo!
adattato da www.viaggi-lowcost.info

4.1. Con l’offerta “oggi a sette” si può
A. pagare la pizza dopo sette giorni.
B. consumare un pasto con sette euro.
C. avere la settima pizza senza pagare.
D. ottenere uno sconto se si è almeno in sette.

4.2. L’idea della pizza “oggi a sette”
A. sta per finire dopo sessant’anni.
B. è stata ripresa cinque anni fa.
C. è nata con la recente crisi.
D. ha una lunga tradizione.

4.3. Il proprietario di Sorbillo dice che
A. alcuni clienti sono disonesti.
B. altri pizzaioli copiano le sue idee.
C. i napoletani mangiano meno pizza.
D. i turisti per risparmio ordinano poco.

4.4. Il Gambrinus è
A. un locale aperto da poco.
B. una caffetteria di lusso.
C. un ristorante in centro.
D. un bar di periferia.

4.5. I clienti del Gambrinus possono
A. pagare un caffè a uno sconosciuto.
B. ordinare un cornetto al prezzo del caffè.
C. prendere molti caffè pagando solo un euro.
D. comprare un caffè con lo sconto di un euro.

4.6. I gusti “speciali” nella gelateria di Piazza Garibaldi sono
A. la fragola e il limone.
B. la nocciola e la crema.
C. la menta e il pistacchio.
D. il fior di latte e il cioccolato.

4.7. L’autore dell’articolo si rivolge ai turisti per
A. raccontargli dei pericoli a Napoli.
B. suggerirgli di evitare bar del centro.
C. consigliargli alcune ricette tipiche del luogo.
D. proporgli quali locali gastronomici scegliere nella città.

ODPOWIEDŹ:
4.1 A
4.2 D
4.3 A
4.4 D
4.5 A
4.6 C
4.7 D

Zadanie 5.
Przeczytaj tekst. Dobierz właściwe zdanie (A–H) do każdego fragmentu tekstu (5.1.–5.7.). Wpisz odpowiednią literę w każdą kratkę. Uwaga: jedno zdanie zostało podane dodatkowo i nie pasuje do żadnego fragmentu tekstu.

A. Fate il bucato regolarmente.
B. Pulite spesso il vostro bagno.
C. Ricordatevi dell’igiene delle mani.
D. Bevete molta acqua e succhi di frutta.
E. Fate attenzione alle posate del malato.
F. Dormite in una stanza dove non c’è il malato.
G. Per fare il bagno scegliete il sapone antibatterico.
H. Disinfettate gli oggetti che usate in ufficio o a scuola.

INFLUENZA? NO, GRAZIE!
Ogni inverno si ripete la stessa storia: tutti si ammalano e così anche noi rischiamo di finire a letto con la febbre. Ma veramente deve essere così? Ecco alcuni consigli su come restare sani e in forma quando i virus attaccano.
5.1.
I luoghi dove è più facile entrare in contatto con virus e batteri sono la vasca, la doccia e il gabinetto. In questo periodo sarà necessario avere qualche attenzione in più per la loro pulizia, disinfettarli regolarmente, anche più volte al giorno se c’è un malato in casa.
5.2.
Non è importante utilizzare un sapone antibatterico, va benissimo anche una semplice saponetta profumata. Ma è necessario lavarsi le mani spesso e con molta cura. Bisogna farlo sempre dopo il ritorno dall’ufficio o da scuola e, ovviamente, prima di ogni pasto. Insaponate bene ogni dito, la parte interna ed esterna, e poi lasciatele sotto l’acqua calda per più di 25 secondi.
5.3.
Sulle lenzuola su cui dormite ogni notte, sugli asciugamani si concentra un’enorme quantità di virus e batteri. Quindi cambiate e lavate due o tre volte al mese la biancheria da letto e da bagno: usate programmi di lavaggio lunghi e possibilmente con una temperatura alta.
5.4.
Pochi ci pensano, ma sarebbe necessario pulire spesso le cose che si usano in classe o al lavoro: la tastiera del computer, il telefono, i pennarelli della lavagna. Per le pulizie utilizzate prodotti con la scritta “disinfettante”. Non vergognatevi davanti ai vostri colleghi o compagni di pulire anche il vostro banco o la scrivania: un po’ di igiene servirà anche a loro.
5.5.
Se vostro fratello ha l’influenza, sacrificatevi e passate qualche notte sul divano in un’altra stanza. Riposare separati diminuisce il rischio di entrare in contatto con i virus. Non basta tenere le finestre aperte, è decisamente meglio isolarsi completamente.
5.6.
Pulire e disinfettare non basta. Per stare in forma, quando avete sete, scegliete soprattutto acqua e bibite al pompelmo o all’arancio. Questi ultimi contengono molta vitamina C, quindi alcuni bicchieri al giorno sicuramente vi faranno bene.
5.7.
Durante i pasti cercate di non toccare con la bocca gli oggetti che usa la persona malata. La cosa migliore è di preparare una forchetta, un coltello, un cucchiaio e un bicchiere che userà solo chi non sta bene. Lavateli con un prodotto per i piatti e disinfettateli regolarmente con acqua caldissima.
adattato da www.scienza.panorama.it

ODPOWIEDŹ:
5.1 B
5.2 C
5.3 A
5.4 H
5.5 F
5.6 D
5.7 E
Zadanie 6.
Przeczytaj tekst. Zaznacz znakiem X, które zdania są zgodne z treścią tekstu (V – Vero), a które nie (F – Falso).

CINQUE PERSONE IN CINQUANTA METRI QUADRI
Cinque persone vivranno in un appartamento di cinquanta metri quadri preparato in un locale all’interno di una stazione di metropolitana, proprio sotto la principale piazza della città. Si potrebbe dire che il progetto è una versione del Grande Fratello con il logo di un famoso produttore di mobili. I partecipanti sono studenti universitari, ragazzi e ragazze, che non si sono mai visti prima. In ogni caso nei prossimi giorni avranno sicuramente molte occasioni per conoscersi veramente bene. Il piccolo appartamento è stato arredato dall’azienda svedese che vuole dimostrare come con i suoi mobili si possano utilizzare al meglio i piccoli spazi. Quindi da domani i ragazzi troveranno nelle camere sedie, tavoli, poltrone, armadi e tutti gli oggetti di cui hanno bisogno, sistemati e pronti ad essere usati. In questo miniappartamento condurranno la loro vita normale: cucineranno, guarderanno la tv, puliranno, studieranno e dormiranno. Si tratta di un’idea pubblicitaria, ispirata evidentemente al popolare reality show. Infatti, i cinque ragazzi potranno essere guardati dai passeggeri della metropolitana attraverso le finestre. Inoltre alcune telecamere proietteranno sui grandi schermi della stazione le immagini di quanto accade nella casa. Purtroppo non sarà possibile entrarci dentro: chi vuole vedere i mobili da vicino deve andare in uno dei negozi dell’azienda. Il progetto finirà dopo quattordici giorni. Quel giorno i ragazzi racconteranno al pubblico le loro impressioni e opinioni su questo soggiorno insolito.
adattato da www.video.corriere.it

6.1. I ragazzi abiteranno in un vagone della metropolitana.V/F
6.2. I ragazzi dell’appartamento non si conoscono ancora.V/F
6.3. Gli studenti sistemeranno da soli i mobili nel loro appartamento.V/F
6.4. Sarà possibile girare dentro l’appartamento dei ragazzi.V/F
6.5. I ragazzi lasceranno l’appartamento dopo due settimane.V/F
6.6. Il testo è l’annuncio di un programma televisivo.V/F

ODPOWIEDŹ:
6.1 F
6.2 V
6.3 F
6.4 F
6.5 V
6.6 F

WYPOWIEDŹ PISEMNA
Zadanie 7.
Chcesz zapisać się na letni kurs językowy we Włoszech. W e-mailu do szkoły językowej:

- napisz o swoim zamiarze
- opisz swój poziom znajomości języka włoskiego
- przedstaw swoje oczekiwania związane z programem kursu
- zapytaj o termin rozpoczęcia kursu.

Podpisz się jako XYZ. W zadaniu nie jest określony limit słów. Oceniana jest umiejętność przekazania wszystkich informacji (4 punkty) oraz poprawność językowa (1 punkt).

Zadanie 8.
Wraz z przyjacółmi jesteś na kilkudniowej wycieczce krajoznawczej. W liście do kolegi z Włoch:

- poinformuj o tym fakcie i przedstaw program wycieczki
- napisz, w jaki sposób podróżujecie i gdzie mieszkacie
- przedstaw wady i zalety podróżowania w grupie
- opisz osobę, którą poznałeś podczas wycieczki i wspomnij, w jaki sposób zamierzacie kontynuować waszą znajomość.

Pamiętaj o zachowaniu odpowiedniej formy listu. Nie umieszczaj żadnych adresów. Podpisz się jako XYZ. Długość listu powinna wynosić od 120 do 150 słów. Oceniana jest umiejętność przekazania wszystkich informacji (4 punkty), forma (2 punkty), poprawność językowa (2 punkty) oraz bogactwo językowe (2 punkty).

***

Zobacz również:

Matura 2015: Język WŁOSKI poziom podstawowy dla TECHNIKUM [ODPOWIEDZI, ARKUSZE CKE]. Jak Wam poszło? Piszcie!

Wideo

Rozpowszechnianie niniejszego artykułu możliwe jest tylko i wyłącznie zgodnie z postanowieniami „Regulaminu korzystania z artykułów prasowych”i po wcześniejszym uiszczeniu należności, zgodnie z cennikiem.

Komentarze

Ta strona jest chroniona przez reCAPTCHA i obowiązują na niej polityka prywatności oraz warunki korzystania z usługi firmy Google. Dodając komentarz, akceptujesz regulamin oraz Politykę Prywatności.

Podaj powód zgłoszenia

Nikt jeszcze nie skomentował tego artykułu.
Dodaj ogłoszenie

Wykryliśmy, że nadal blokujesz reklamy...

To dzięki reklamom możemy dostarczyć dla Ciebie wartościowe informacje. Jeśli cenisz naszą pracę, prosimy, odblokuj reklamy na naszej stronie.

Dziękujemy za Twoje wsparcie!

Jasne, chcę odblokować
Przycisk nie działa ?
1.
W prawym górnym rogu przegladarki znajdź i kliknij ikonkę AdBlock. Z otwartego menu wybierz opcję "Wstrzymaj blokowanie na stronach w tej domenie".
krok 1
2.
Pojawi się okienko AdBlock. Przesuń suwak maksymalnie w prawą stronę, a nastepnie kliknij "Wyklucz".
krok 2
3.
Gotowe! Zielona ikonka informuje, że reklamy na stronie zostały odblokowane.
krok 3